Affidamento prestazioni di lavoro occasionale

L’art. 54 bis della legge n. 96 del 21 giugno 2017 di conversione del D.L. n. 50 del 24 aprile 2017, ha introdotto la disciplina delle prestazioni di lavoro occasionale, stabilendo altresì che le pubbliche amministrazioni possono utilizzare tale strumento per esigenze temporanee o eccezionali, per attività previste dalla legge:

  • nell’ambito di progetti speciali rivolti a specifiche categorie di soggetti in stato di povertà, di disabilità, di detenzione, di tossicodipendenza o di fruizione di ammortizzatori sociali;
  • per lo svolgimento di lavori di emergenza correlati a calamità o eventi naturali improvvisi;
  • per attività di solidarietà, in collaborazione con altri enti pubblici e/o associazioni di volontariato;
  • per l’organizzazione di manifestazioni sociali, sportive, culturali o caritatevoli.

 

tl_files/file_e_immagini/IMMAGINI/icone/chiblu.jpgCHI

I prestatori che possono accedere al lavoro occasionale dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) condizione lavorativa:

  • titolari di pensione di vecchiaia o di invalidità; giovani con meno di venticinque anni di età, se regolarmente iscritti a un ciclo di studi presso un istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado ovvero a un ciclo di studi presso l’università;
  • persone disoccupate, ai sensi dell’articolo 19, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150;
  • percettori di prestazioni integrative del salario, di Reddito di Inclusione (REI o SIA, che costituisce la prestazione di Sostegno all’Inclusione Attiva attualmente vigente e destinata a essere sostituita dal REI), ovvero di altre prestazioni di sostegno del reddito.

 

b) Residenza: 

Comune di Strambino

c) Cittadinanza:

I prestatori possono essere:

- cittadini italiani

- cittadini appartenenti ad uno Stato dell’Unione Europea

- cittadini extracomunitari, purché in possesso di un permesso di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorativa, compreso quello per studio o, nei periodi di disoccupazione, in possesso di un permesso di soggiorno per “attesa occupazione”; si precisa che le prestazioni occasionali accessorie non consentono né il rilascio né il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi di lavoro ai cittadini extracomunitari.

d) condizioni socio-economiche del nucleo familiare: reddito ISEE non superiore ad € 10.000,00.

tl_files/file_e_immagini/IMMAGINI/icone/comeblu.jpgCOME

Le domande, redatte in carta semplice su modello ritirabile presso l’U.R.P. del Comune di Strambino o scaricabile in fondo alla pagina, potranno essere presentate in prima istanza all’Ufficio Protocollo dal 3 al 28 febbraio 2020.

Alla domanda devono essere allegati:

- il curriculum del richiedente, attestante l’esperienza professionale posseduta;

- il certificato ISEE in corso di validità;

- eventuale permesso di soggiorno.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

Ogni singolo Responsabile di Servizio individua i soggetti idonei in base alle competenze ed esperienze dichiarate nella domanda di partecipazione, adottando ove possibile, qualora vi sia un adeguato numero di candidati, un criterio di rotazione nell’affidamento degli incarichi.

Il compenso per la prestazione sarà di € 9,00 all’ora, oltre gli oneri dovuti. In caso di orario giornaliero superiore alle 6 ore, il prestatore ha diritto alla pausa pranzo retribuita di 1 ora.

Il compenso verrà erogato secondo una delle seguenti modalità:

  1. tramite accredito delle somme sul conto corrente bancario indicato al momento della registrazione entro il giorno 15 del mese successivo a quello di svolgimento della prestazione;
  2. tramite bonifico bancario domiciliato (come descritto al paragrafo 8 della circolare n. 107/2017) entro il giorno 15 del mese successivo a quello di svolgimento della prestazione; gli oneri di pagamento sono pari a 2,60 euro e vengono trattenuti, da parte dell’Istituto, sul compenso spettante al prestatore;

tl_files/file_e_immagini/IMMAGINI/icone/quandoblu.jpg QUANDO

le domande possono essere presentate in prima istanza all’ufficio protocollo del Comune dal 3 FEBBRAIO 2020 al 28 FEBBRAIO 2020.

Eventuali domande pervenute oltre tale data verranno comunque prese in considerazione e si procederà alla valutazione dell’idoneità o meno in riferimento alla tipologia di attività per la quale il soggetto si è candidato.

tl_files/file_e_immagini/IMMAGINI/icone/costo blu.jpg COSTI

Non prevede costi.

tl_files/file_e_immagini/IMMAGINI/icone/doveblu.jpg DOVE RIVOLGERSI

Servizio Amministrativo - 3° piano    Referente:  Ceretto Elena

Telefono: 0125/ 636 626   Fax 0125/ 636 641 Mail: personale@comune.strambino.to.it

Orari: Martedì 8,30-12,30   Giovedì 8,30-12,30 e 14,30-17,30

Di seguito l’avviso con maggiori dettagli ed il modulo di domanda.

tl_files/file_e_immagini/IMMAGINI/icone/documenti scaricabiliblu.jpgDOCUMENTI SCARICABILI